Shen-Ying Qian vince il premio di composizione “A. Casella” a Siena

Siena - Venerdì 25 febbraio (ore 21, Teatro dei Rozzi) concerto di premiazione

della 14ª edizione del Concorso internazionale di composizione “Alfredo Casella" ,

con l’esecuzione del brano composto dall'autore cinese

 

“Ode to Cicada – Reflection in Zen”,

brilla l'astro di Shen-Ying Qian


 

 Sarà il Quartetto di Cremona ad esibirsi per la prima assoluta della partitura vincitrice


In programma anche il Quartettsatz D. 703 di Schubert e il Quartetto op. 80 di Mendelssohn


 

 

(Press com.) - Si esibirà a Siena il Quartetto di Cremona per la prima assoluta di "Ode to Cicada – Reflection in Zen", la partitura composta da Shen-Ying Qian che ha vinto la 14ª edizione del Concorso internazionale di composizione “Alfredo Casella”, promosso dall’Accademia Musicale Chigiana. Il concerto di premiazione, inserito nel cartellone della 88ª Micat in Vertice, si terrà venerdì 25 febbraio alle ore 21 al Teatro dei Rozzi: Cristiano Gualco (violino), Paolo Andreoli (violino), Simone Gramaglia (viola) e Giovanni Scaglione (violoncello) apriranno il programma con il Quartettsatz in do minore D. 703 di Schubert, per poi proseguire con la prima esecuzione assoluta della composizione di Shen-Ying Qian e concludere con il Quartetto in fa minore op. 80 di Mendelssohn. In occasione del concerto chigiano, il violinista Paolo Andreoli suonerà il Giovanni Battista Guadagnini 1737 della collezione Sau-Wing Lam, su concessione della Fondazione Antonio Stradivari di Cremona.

 

Shen Ying Qian, il compositore cinese che ha vinto la 14a edizione

del Concorso internazionale di composizione "Alfredo Casella"

 

A decretare il vincitore della 14ª edizione del Concorso internazionale di composizione “Alfredo Casella” è stata una giuria formata da tre grandi compositori di fama internazionale, i maestri Giorgio Battistelli, Azio Corghi e Fabio Vacchi, che dopo aver analizzato le numerose partiture pervenute da diverse nazioni hanno scelto "Ode to Cicada – Reflection in Zen" del musicista cinese Shen-Ying Qian. La giuria ha inoltre segnalato la partitura "String Quartet" (2008-2009) di Daniel Raymond Pesca. Oltre all’esecuzione della propria partitura nel corso di un prestigioso concerto dell’Accademia Chigiana e della sua pubblicazione da parte della Casa Editrice Ricordi, Shen-Ying Qian riceverà un premio di diecimila euro.

Classe 1985, nazionalità cinese, Shen-Ying Qian ha iniziato a studiare musica con suo padre, insegnante di violino. Ha seguito le lezioni di composizione di Chen Gang e Shi-Rui Zhu presso il conservatorio di Shanghai, dove si è diplomato con la menzione di merito. Nel mese di maggio 2009 è stato il più giovane vincitore del Queen Elisabeth International Competition of Belgium for Composition di Bruxelles con il concerto per violino intitolato "In search of childhood carried away as dandelion", mentre nel settembre 2009 ha vinto il prestigioso primo premio al Concorso internazionale George Enescu di Bucarest nella sezione “Composizione – Musica da camera” con il brano "Invocation of Wind and Thunder" [Feng Lei Yin].

Il Concorso internazionale di composizione “Alfredo Casella” è dedicato al famoso musicista che fu una presenza determinante accanto al conte Guido Chigi Saracini durante i primi anni dell'Accademia Chigiana di Siena e uno dei suoi più attivi animatori. Il premio, istituito nel 1983 dall'Accademia Musicale Chigiana di Siena per volontà del maestro Guido Turchi in occasione del primo centenario della nascita di Alfredo Casella, ha cadenza biennale: questa sua 14ª edizione è stata riservata a composizioni per trio con pianoforte o per quartetto d’archi.

 

Il Quartetto di Cremona eseguirà la composizione vincitrice di Shen Ying Qian

 

Dalla sua formazione nel 2000, il Quartetto di Cremona esprime la propria inclinazione interpretativa attraverso la precisa volontà di dedicarsi alla musica da camera. Nato artisticamente sotto la guida di Salvatore Accardo, è insieme a Piero Farulli del Quartetto Italiano e Hatto Beyerle del Quartetto Alban Berg che l’ensemble, nell’attuale formazione dal 2002, si perfeziona affermandosi in breve come una delle giovani realtà europee più interessanti e dinamiche grazie ad un continuo approfondimento della retorica e della poetica musicale, integrato da una comunicativa spontanea e di grande impatto sul pubblico. Gli eccellenti risultati a importanti concorsi internazionali per formazioni cameristiche – il “Vittorio Gui” di Firenze, Vittorio Veneto, Cremona e l’International Melbourne Competition – imprimono un grande impulso al lavoro del Quartetto, che intraprende una serrata attività concertistica internazionale e viene invitato ad esibirsi nell’ambito dei principali festival e rassegne da tutta Europa al Sudamerica, dall’Italia stessa fino all’Australia, dove la stampa li acclama come la “gloria del Perth Festival”. Il repertorio del gruppo spazia dalle prime opere di Haydn alla musica contemporanea, nell'ambito della quale il Quartetto nutre un particolare interesse per il lavoro dei compositori italiani. Proprio in tale ambito, è recente la loro prima esecuzione assoluta, al Parco della Musica di Roma, della composizione per quartetto d’archi Di tumulti e d’ombre. Studio per Faust di Silvia Colasanti, giovane compositrice già affermata a livello internazione che è stata allieva del corso di composizione tenuto da Azio Corghi proprio all’Accademia Chigiana.